Ispettore di revisione: in arrivo i corsi in Emilia-Romagna

corsi ispettore revisioni auto emilia romagna
 

Via libera alla formazione di nuovi ispettori di revisione in Emilia-Romagna. La recente Delibera di Giunta Regionale 1753/2020 regola, anche nella nostra regione, l’accesso e le modalità di formazione per effettuare la revisione su auto, moto, minibus, veicoli commerciali e mezzi pesanti.

Cosa cambia dunque per i centri di revisione autorizzati, per gli ex responsabili tecnici, per le officine che desidereranno aggiungere questo servizio e per gli aspiranti ispettori? Scopriamo le novità per ogni realtà e figura professionale.

 

COSA CAMBIA PER GLI EX RESPONSABILI DI REVISIONE

Gli ex responsabili tecnici abilitati entro il 20 maggio 2018 sono esentati dalla formazione iniziale. Per continuare a esercitare la professione basta dunque verificare l’iscrizione al Registro Unico degli Ispettori di Revisione, come avevamo già anticipato nel nostro articolo del 2019.

Come tutti i nuovi ispettori, anche gli ex responsabili tecnici dovranno comunque eseguire un corso di aggiornamento ogni 3 anni. Gli argomenti saranno teorici e incentrati sulla tipologia di veicoli corrispondente alla propria abilitazione.

 

COSA CAMBIA PER I CENTRI DI REVISIONE PER VEICOLI DI MASSA SUPERIORE A 3,5t

La DGR 1753/2020 apre in Emilia-Romagna la possibilità di ottenere l’abilitazione di Ispettore di Revisione per veicoli con massa superiore a 3,5t o che possono trasportare un numero maggiore di 16 persone.
Un’ opportunità senza dubbio interessante, considerando il crescente sviluppo del settore dei trasporti e della logistica all’interno della regione.

Per accedere all’esame di abilitazione occorre frequentare il corso per ispettore di revisione Modulo C, aperto a:

 
  • ex Responsabili di revisione abilitati entro il 20/5/2018;
  • ispettori abilitati alla revisione per auto e moto (Modulo B).
 

IL PERCORSO DI ABILITAZIONE, PER CHI VUOLE INIZIARE

Per ottenere invece l’abilitazione da Ispettore di Revisione per auto, moto e minibus fino a 15 passeggeri occorre invece frequentare i corsi del Modulo A e B. L’accesso a questi moduli varia in base al titolo di studio e all’esperienza lavorativa.

Possono accedere direttamente al Modulo B gli Ingegneri meccanici e i laureati in corsi magistrali di ingegneria con almeno 6 mesi di esperienza di lavoro, tirocinio o ricerca in:

 
  • officine di autoriparazione;
  • centri di controllo;
  • aziende costruttrici di veicoli e impianti;
  • università o istituti scolastici superiori.
 

Dovranno invece iniziare dal Modulo A le persone in possesso di un diploma e laureati in ambiti differenti. Per loro sarà invece necessario dimostrare almeno 3 anni di esperienza lavorativa, tirocinio o di ricerca in ambito automotive o prove tecniche.

I CORSI: PRATICA E TEORIA

I corsi per Ispettore di Revisione contengono moduli teorici e pratici su:

 
  • tecnologia
  • dei veicoli
  • materiali e propulsione
  • caratteristiche accessorie dei veicoli
  • metodi di prova
  • procedure amministrative
 

I moduli teorici in casi di emergenza anti-covid possono essere attivati in webinar.

Le lezioni pratiche si svolgeranno sempre in officine e centri di revisione autorizzati, in parte proprio durante le attività di controllo e revisione dei veicoli.

 

SEI INTERESSATO? ENTRA NELLA LISTA DI PRENOTAZIONE

Lasciaci i tuoi dati, ti contatteremo quando sarà disponibile la formazione adatta alla tua situazione.

 
 
(*)
 
(*)
 
(*)
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
(*)