L’apprendistato: il percorso per crescere professionalmente. La testimonianza di Andrea Villa

Una porta d’ingresso per il mondo del lavoro, un punto di partenza per crescere professionalmente e comprendere meglio le proprie ambizioni: l’apprendistato si conferma una formula doppiamente efficace. A riportarlo non sono solo i numeri positivi elaborati dall’ultimo studio Confartigianato, che vedono nel 2017 il sorpasso delle nuove assunzioni in apprendistato (274 mila) sulle assunzioni a tempo indeterminato (273mila). Per noi, lo testimonia anche l’esperienza di Andrea Villa, che nel 2015 è stato assunto con contratto di apprendistato e ha frequentato a Parma i corsi per l’apprendistato FORMart. Il suo percorso positivo lo ha portato lo scorso anno a scegliere di occuparsi in prima persona di consulenza ambientale e sicurezza sul lavoro, creando un proprio studio di consulenza.

 

Raccontaci: come è stato il primo incontro con FORMart?

«Nel 2015 sono stato assunto con un contratto di apprendistato in uno studio tecnico a Parma: è stata quella l’occasione in cui ho conosciuto FORMart. I primi corsi di formazione, all’interno della formula dell’apprendistato, sono stati composti da lezioni relative alla sicurezza nei luoghi di lavoro, corsi per la crescita di competenze trasversali in modalità e-learning e workshop di comunicazione in aula supportati da una psicologa».

 
 

Di cosa ti occupavi invece al lavoro?

«Mi sono occupato di consulenza tecnica sulle tematiche ambientali, autorizzazioni alle emissioni, autorizzazioni agli scarichi, gestione e smaltimento di rifiuti. Mi sono occupato poi della sicurezza nei luoghi di lavoro, redazione di DVR redazione di DUVRI, POS, piani di evacuazione, formazione dei lavoratori, manuali HACCP e di consulenza aziendale per quanto riguarda le certificazioni ISO 9001, ISO 14001, OHAS 18001».

 

È stato semplice conciliare gli impegni lavorativi con quelli formativi durante l’apprendistato?

«Sì, il percorso di apprendistato è stato abbastanza flessibile sotto il punto di vista del calendario e della personalizzazione delle lezioni. Il tutor di FORMart che mi ha seguito per tutta la durata del percorso di apprendistato mi ha concesso molta disponibilità per concordare le giornate e gli orari in cui effettuare la formazione. In particolare, è stato importante per me poter personalizzare il monte ore assegnato alla modalità e-learning con i corsi più interessanti».

 

Cosa ti ha soddisfatto maggiormente della formazione ricevuta?

«I corsi seguiti durante l’apprendistato mi hanno permesso di entrare a conoscenza, in modo ravvicinato, del settore lavorativo che considero più vicino ai miei interessi. Mi hanno permesso di vedere docenti all’opera su argomenti specifici e professionalizzanti, che hanno una applicazione diretta e concreta nel mondo del lavoro».

 

Di cosa ti occupi oggi nella tua attività di consulenza aziendale?

Il mio studio, Studio Allpa, si occupa di consulenza tecnica in materie ambientali come emissioni, scarichi e rifiuti, sicurezza sul lavoro: mi occupo di formazione generale e di formazione settoriale, ad esempio di carrelli elevatori, gru, carroponti o lavori in quota dove mi piace approfondire con i lavoratori sia gli aspetti teorici che gli aspetti pratici. In più, collaboro con società di formazione tra cui proprio FORMart, che ritengo una della più grandi realtà in ambito formativo dell’Emilia Romagna e, soprattutto, “di prestigio” in tutti gli ambienti lavorativi.