Corsi per RSPP datori di lavoro

La formazione è rivolta a tutti i datori di lavoro che possono ricoprire il ruolo di RSPP

 

Formazione RSPP datori di lavoro

L'RSPP datori di lavoro deve frequentare una formazione di 16, 32, 48 ore a seconda del settore della classe di rischio.

 
Datore di lavoro RSPP
L’RSPP è in azienda il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. È una figura professionale indispensabile e obbligatoria secondo quanto previsto dal Decreto legislativo 81/08 meglio noto come Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro.

Compiti RSPP
Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione è colui che ha l‘incarico di organizzare e gestire tutto ciò che riguarda la sicurezza sul lavoro in azienda. Di monitorare il rispetto delle misure di sicurezza, degli indumenti necessari alla tutela degli infortuni e di stendere il Documento Valutazione Rischi.
La presenza dell’RSPP è obbligatoria e la nomina di questa figura professionale è uno degli adempimenti in materia di sicurezza sul lavoro obbligatori per ogni datore di lavoro.

Nomina RSPP datore di lavoro
In base all’art 34 del dlgs 81/08, nelle aziende medio piccole la figura dell’RSPP può essere ricoperta dallo stesso datore di lavoro.
Il Testo Unico sulla Sicurezza prevede infatti per le società che hanno fino a un certo numero di dipendenti la possibilità che una delle figure professionali preposte al controllo della sicurezza sul lavoro sia ricoperta dal responsabile stesso della società.Il datore di lavoro può essere nominato RSPP in questi casi:
- Aziende artigiane e industriali non superiori ai 30 addetti
- Aziende agricole e zootecniche fino a 30 addetti
- Aziende della pesca con un massimo di 20 addetti
- Altre tipologie di azienda fino a 200 addetti
In tutti gli altri casi è necessario ricorrere alla nomina di un RSPP esterno.

Il monte ore di formazione da frequentare è individuato in base al settore Ateco 2002-2007 di appartenenza dell’azienda, associato a uno dei tre livelli di rischio.
Rischio basso: 16 ore
Rischio medio: 32 ore
Rischio alto: 48 ore

È previsto un aggiornamento periodico (quinquennale), la cui durata varia in base ai rischi presenti sul luogo di lavoro: 6, 10 o 14 ore.
 
 

Sanzioni

Per la violazione dell’art 34 comma 2 del dlgs 81/08, è previsto l’arresto da 3 a 6 mesi o l’ammenda da 2500 a 6400 euro.