Guida: come diventare accompagnatore turistico

corso accompagnatore turistico emilia romagna
 

Come iniziare la professione di accompagnatore turistico? Quale corso di preparazione frequentare e quante lingue occorre conoscere? Lo spieghiamo in questa guida: per realizzarla, abbiamo intervistato Alessandro Angelone e Filippo Sica, docenti del prossimo corso per Accompagnatore Turistico.

DI COSA SI OCCUPA UN ACCOMPAGNATORE TURISTICO?

L'accompagnatore turistico assicura il perfetto svolgimento dei viaggi di gruppo in Italia e all'estero.

Segue i turisti all’interno di ogni tappa del programma di viaggio: dall’assistenza al check-in negli aeroporti e negli hotel all’accompagnamento dei gruppi in visite libere, in giro per le città più interessanti.

Durante il viaggio fornisce informazioni turistiche generali sulle destinazioni visitate, coordina il proprio lavoro con gli altri professionisti (es: gli autisti di bus turistici) e controlla la qualità dei servizi offerti all'interno del programma di viaggio, come pranzi, cene, tour e attività.

È una figura professionale diversa rispetto alle guide locali e alle guide ambientali escursionistiche (GAE): mentre le guide si occupano delle visite a musei, palazzi storici, parchi naturali e territori a forte interesse paesaggistico, l’accompagnatore turistico si occupa dell’intera riuscita di un programma di viaggio.

COME DIVENTARE ACCOMPAGNATORI TURISTICI?

Il primo passo è iscriversi a un corso da Accompagnatore turistico come quello organizzato da FORMart. Dopo aver superato una verifica iniziale in base alla propria conoscenza delle lingue straniere, occorre seguire un percorso formativo di 150 ore.

Le lezioni serviranno a prepararsi all’esame finale, strutturato in un test scritto e una prova orale. Al conseguimento dell’esame si può richiedere quindi l’abilitazione per essere inseriti nell’albo professionale: in pochi mesi sarà possibile ottenere il “patentino” da accompagnatore turistico e lavorare su tutto il territorio nazionale e all’estero per i gruppi in partenza dall'Italia.

 In particolare, l’Emilia-Romagna è un’ottima regione dove iniziare il percorso da accompagnatore: è una regione facilmente raggiungibile da molte città italiane, i corsi vengono organizzati con una frequenza relativamente alta e possiede un’attrattività turistica davvero invidiabile. È la regione con più prodotti enogastronomici DOP in Italia, è la terra dei motori e del divertimento, capace di offrire un’esperienza di viaggio completa a ogni genere di visitatore.

 
esame accompagnatore turistico
 

COME PREPARARSI ALL’ESAME DI ACCOMPAGNATORE TURISTICO?

Come abbiamo accennato sopra, per prepararsi alla prova finale è necessario frequentare un corso da accompagnatore turistico.

In tutti i corsi si affrontano materie molto diverse tra loro che servono a creare una preparazione professionale a 360 gradi: servizi di accompagnamento, marketing turistico, gestione economica, sicurezza e relazione con il cliente.

Per arrivare pronti all’esame finale nelle nostre lezioni prevediamo esercitazioni, simulazioni e test intermedi, tratti dal manuale che consegniamo a ogni partecipante del corso. Per superare l’esame con tranquillità occorrono pochi mesi tra studio e lezioni.

L'impegno per preparare la prova finale è simile ad un esame universitario da 12 crediti, ma con un unico testo da leggere già incluso all’interno del corso. Inoltre per facilitare ulteriormente l’apprendimento è possibile utilizzare dei nuovissimi test interattivi.

CHI PUÒ DIVENTARE ACCOMPAGNATORE TURISTICO? QUALI SONO I REQUISITI?

Per diventare accompagnatori turistici occorre possedere una preparazione adeguata (dimostrabile tramite l’iscrizione e la frequenza al corso) e la conoscenza di almeno una lingua straniera con un livello minimo B2.

 In genere, non sono previsti altri requisiti particolari: in Emilia-Romagna possono partecipare tutte le persone diplomate o laureate in qualsiasi campo di studio, senza alcun limite di età.

Conoscere più lingue possibili costituirà un plus, soprattutto per chi ambisce ad accompagnare gruppi all’estero o vuole occuparsi dell’incoming di gruppi stranieri. Ma anche chi conosce lingue meno comuni potrà garantirsi una maggiore possibilità di trovare clienti e di poter avere meno concorrenza.

Tutte le altre conoscenze personali andranno a comporre naturalmente le soft skills dell’accompagnatore turistico. Un appassionato di fotografia, un istruttore sportivo, un laureato in lettere ad esempio, potranno arricchire con le loro nozioni aggiuntive l'esperienza di viaggio dei partecipanti che gliene saranno grati non solo con mance e ringraziamenti, ma con recensioni e soddisfazioni difficilmente raggiungibili in tante altre professioni.

DOVE TROVA LAVORO UN ACCOMPAGNATORE TURISTICO?

Un accompagnatore turistico può lavorare per associazioni, Enti del turismo, Tour operator, agenzie di viaggio, catene alberghiere, società che organizzano escursioni, DMC (Destination Management Company) locali, enti pubblici.

 Può lavorare sia come dipendente, sia come libero professionista pagato in partita Iva o tramite prestazione occasionale: i suoi clienti potranno essere sia nazionali che stranieri e potrà operare in tutto il mondo.

La sua preparazione di base gli offre inoltre una marcia in più per lavorare come tour leader o operatore di viaggio.

 
agenzia di viaggio
 

PERCHÉ GLI ACCOMPAGNATORI SONO COSÌ RICHIESTI DALLE AGENZIE DI VIAGGI?

Chi organizza pacchetti di viaggio e tour guidati avrà sempre bisogno di accompagnatori per garantire la miglior esperienza possibile ai propri turisti.

Le agenzie di viaggio non possono fare a meno di affidare a un accompagnatore la gestione dei gruppi perché solo un professionista sa come relazionarsi con i gruppi, rapportarsi con le autorità locali, le guide, gli autisti, gestire le prenotazioni e i trasferimenti.

Le agenzie non possono rischiare di affidare questo lavoro a un accompagnatore improvvisato: sia perché potrebbe non essere in grado di gestire consapevolmente una situazione di emergenza, sia perché sono previste delle grosse sanzioni in caso di controlli e inconvenienti.

 

VUOI DIVENTARE UN ACCOMPAGNATORE? ISCRIVITI AL CORSO

Scopri i prossimi corsi FORMart in programma in Emilia-Romagna: clicca qui per iscriverti al corso di abilitazione per diventare accompagnatore turistico.